Piumini Moncler Outlet

28/03/2008

I prossimi novizi a Roma


Si chiamano Alessandro, Cristian e Jerôme: sono tre degli otto giovani che hanno iniziato nei giorni scorsi il “postulandato”. Desiderano cioè diventare Giuseppini e si sono incontrati lunedì 24 per una settimana di formazione e di conoscenza reciproca nella Casa provinciale in via degli Etruschi a Roma.
Sono stati accompagnati da p.Angelo Bissoni che li ha aiutati a stendere un profilo personale (martedì), da p.Tullio Locatelli, che ha presentato loro il carisma giuseppino (mercoledì) e da p.Alessandro Agazzi col quale hanno fatto un momento di ricerca sulla vocazione nella Bibbia e di riflessione sull’accompagnamento spirituale (giovedì e venerdì).
Particolarmente belli sono stati i momenti di incontro con alcune comunità giuseppine di Roma e dintorni: la Casa generalizia, dove hanno avuto modo di incontrare il Padre generale, il Centro Giovanile s.L.Murialdo, l’Istituto Murialdo (Albano L.) e la Parrocchia s.Pio X.
Ecco cosa vogliono ricordare di questi momenti.
Cristian: «Mi hanno particolarmente colpito alcune parole di papa Benedetto XVI sull’apostolo sant’Andrea, perché racchiudono sentimenti di familiarità e fiducia verso Gesù, di dinamicità ed apertura a Dio: “Non dobbiamo temere di porre domande a Gesù, ma al tempo stesso dobbiamo essere pronti ad accogliere gli insegnamenti, anche sorprendenti, che Egli ci offre"».
Alessandro: «Dell’apostolo Matteo il papa dice: "E’ proprio ciò che fece Matteo: si alzò e lo seguì! In quest’alzarsi è legittimo leggere il distacco da una situazione di peccato ed insieme l’adesione consapevole a un’esistenza nuova, retta, nella comunione con Gesù. Ci alziamo dalle nostre paure, negatività, per seguire la volontà di Cristo"».
Jerôme: «A proposito di Andrea ho letto nella presentazione che ne fa il papa: "Andrea ci insegna a seguire Gesù con prontezza, a parlare con entusiasmo di Lui a quanti incontriamo, soprattutto a coltivare con Lui un rapporto di vera familiarità, ben coscienti che solo in Lui possiamo trovare il senso ultimo della nostra vita e della nostra morte"».

Il prossimo incontro sul tema della vocazione giuseppina, sempre a Roma tra il 30 aprile e il 3 maggio, forse con la presenza di altri due giovani provenienti dall'India, anch'essi prossimi novizi.

[AA]

Versione per stampa
 
2007 © Congregazione di S. Giuseppe - Giuseppini del Murialdo - Tutti i diritti riservati • Informativa sulla Privacy • P.Iva 01209641008
Design & CMS: Time&Mind