Laboratorio spiritualità Sicilia - News - Provincia Italiana dei Giuseppini del Murialdo


Laboratorio spiritualità Sicilia



Con questo terzo incontro si è concluso, nella festa di Pentecoste, ad Acquedolci (Messina), il laboratorio di spiritualità in Sicilia.

Negli ultimi momenti vissuti insieme, durante la celebrazione eucaristica, abbiamo voluto esprimere la nostra gratitudine a Dio per tutti i doni che ci ha fatto:


«Signore, ti ringrazio perché mi hai donato il laboratorio di spiritualità in un momento molto particolare, permettendomi di sperimentare la tua provvidenza nella storia della mia vita. Ho sperimentato di nuovo la bellezza del tempo dedicato totalmente a te e l'importanza della preghiera per la mia vita. Avevo bisogno di un po' di serenità e di respiro spirituale e tu mi hai concesso questo dono grande. Gazie, Signore, perché ti lasci tovare. Fammi la grazia di comprendere e seguire ciò che tu vuoi da me (Donatella).

«Vivere con l'amore di Dio è come l'aria che respiriamo, come il fiore che fa profumo e lo sentono tutti, ossigenarsi dentro il cuore e trasmettere quel fuoco dentro di te, che è la luce dell'amarsi. (Cristina).

«Grazie, Gesù: oggi ho preso maggiormente consapevolezza che io sono l'amata e che tu hai cura di me, anche quando io non me ne rendo conto.
Attraverso gli eventi ai quali ho prestato attaenzione in questi due giorni di laboratorio, ho scorto la tua mano che mi ha guidato mediante le persone, che sono state tuo strumento; te le affido perché possano continuare ad essere lampade per portare la tua luce. Fa' che anch'io mi lasci guidare dal tuo Spirito, che non opponga resistenza, perché soltanto così sarò in grado di agire secondo il tuo progetto e, soprattutto, mi potrò fidare anche quando le circostanze sembrino contrarie. Che la Vergine Maria mi aiuti in questo cammino di fede. (Rosalba)

«Sento di voler ringraziare Dio perché mi ha permesso di uscire dal mio guscio per aprirmi un po' di più all'ascolto della sua voce. La riscrittura della mia vita mi ha aiutata a vedere gli eventi sotto un'altra luce, a vedere i segni del Suo passaggio o anche solo a pensare che Lui è presente anche dove io non riesco a vederlo o trovo "buchi" di significato. Nonostante non sia stato semplice iniziare, e neppure continuare in questo lavoro, è stato utile e ne è valsa la pena. E' un dono, l'ennesimo segnale che Dio mi dà per farmi comprendere quanto mi ama. (Valentina)

«Non sono molto capace ad esprimere quello che sento nel mio cuore, ma mi sento di dire grazie a Dio perché, nonostante tutti i miei sbagli, errori, trova sempre il modo di riportarmi "in carreggiata". E questo nella mia vita si chiama miracolo. Sono sempre impegnara, e per me non trovo mai il tempo di alimentare la mia fede ed ascoltare il cuore. Questi incontri sono stati per me delle oasi nella quali posso trovare ristoro e mi posso rimettere in viaggio, piena di gioia e di fede, con la consapevolezza che Dio mi ama, nonostante le mie cadute. (Enza)

«Grazie, Signore, per le cose che mi hai detto in questi giorni: per avermi fatto capire che in ogni mia avventura tu ci sei sempre stato. Grazie per avermi parlato di amore, di avermi detto che sono il tuo amato e che mi sei vicino… Grazie per avermi benedetto. Scusami se molto spesso sbando, ma confido nella tua misericordia e nella tua bontà. (Carlo)

«Spirito di Dio, voglio ringraziarti per questi giorni trascorsi in intima comunione con te. Fa' che il mio cuore possa battere insieme al tuo attimo per attimo. Illuminami in questo cammino che sto percorrendo e fa' che possa capire il progetto che hai su questa tua creatura. Chiedo anche a te, o Maria, la forza e il sostegno per il cammino che ho intrapreso, Grazie! (Salvatore)

«Signore, Gesù, oggi qui davanti a te vorrei ringraziarti per il dono di questo Laboratorio e perché, con fatica e sudore, mi hai fatto toccare con mano la gioia di sentirmi finalmente amata, gratuitamente e incondizionatamente, da Te. (Anna)

[AA]