Piumini Moncler Outlet

31/12/2008

Campo giovanissimi "On the Road" Centro-Sud



Si è tenuto a Roma, dal 27 al 30 dicembre, il campo invernale per ragazzi di 3° e 4° superiore, sulle orme di Paolo di Tarso e con iniziative di servizio verso il prossimo, organizzato dalla Piattaforma di Pastorale Giovanile Giuseppina del Centro-Sud.

Erano presenti le Opere di Cefalù, Rossano, Taranto, Napoli, San Giuseppe Vesuviano, Foggia, Lucera, Roma Murialdo e San Paolo, Viterbo Murialdo e Farine, con circa 90 ragazzi ed educatori.
Con loro hanno partecipato, con grande ricchezza di esperienze ed entusiasmo da trasmettere ai giovani presenti, anche due studenti giuseppini dall'Istituto San Pietro di Viterbo, Ephrem e Jesus, oltre ad Abhilash, Alessandro e Cristian del gruppo dei novizi della Provincia Italiana.

Un lancio dell'iniziativa sui generis ha accolto i partecipanti la sera del 27 dicembre, con una presentazione di Paolo di Tarso multimediale e molto scenografica: l'obiettivo era quello di presentare un uomo come tutti, con un passato che non ha dimenticato e con i propri limiti e doni, che ha utilizzato come strumento per raggiungere i propri progetti, quelli che Cristo gli aveva affidato.

Il campo nella giornata di sabato 28 ha voluto riportare i ragazzi su luoghi importanti per rivivere l'esperienza di San Paolo, catapultandoli in una Roma insolita tra quadri del Caravaggio, catacombe di San Callisto e Abbazia delle Tre Fontane, con un filo conduttore che univa i luoghi: la fede, la speranza e la carità, su cui riflettere nel proprio agire quotidiano alla luce dell'esperienza di Paolo.
La Santa Messa e la serata di domenica 28 sono state poi le occasioni per poter interagire e condividere con i partecipanti del campo di 1° e 2° superiore momenti di preghiera e di divertimento.

La seconda giornata giornata è stata dedicata interamente al servizio in alcuni luoghi della Capitale: dalle mense alle case famiglia, dalla colletta alimentare agli asili nido, i giovanissimi hanno vissuto intensamente questi loro momenti dedicati al prossimo, con esperienze forti e toccanti nel cuore anche dei più giovani.

L'ultima giornata, il 30 dicembre, i vari gruppi misti in cui erano stati divisi i giovani hanno condiviso in un modo particolare quello che è il messaggio di San Paolo, adattandolo ai tempi moderni: parlare di fede, speranza e carità, con i moderni mezzi di comunicazione come avrebbe fatto Paolo di Tarso, ha messo così in gioco i partecipanti, dividendoli tra esperti cabarettisti, radiocronisti, giornalisti, intervistatori e pubblicitari.
Il bellissimo risultato finale dello spettacolo-momento di condivisione è rimasto nel cuore di tutti, rendendo tangibile e chiaro come si possa parlare di fede, speranza e carità senza alcun problema, in modo attualissimo, anche dopo duemila anni...

La Messa nella Basilica di San Paolo fuori le mura nella cappella accanto al sepolcro dell'Apostolo delle genti, con il mandato a "testimoniare e non vergognarsi del Vangelo", ha concluso poi il campo invernale: un invito a non lasciare senza alcun senso la partecipazione a questa tre giorni, ma a farla fruttificare, a fare in modo che abbia un seguito, nella propria vita e in quella degli altri.

Ringraziamo lo Staff organizzatore e l'Opera di Roma San Paolo per l'accoglienza ricevuta e...appuntamento per tutti a fine Aprile a Viterbo, per la preparazione dell'Estate ragazzi: per dare un seguito al nostro cammino...


[FM]


Per vedere tutte le immagini più belle del campo, vai a:


Versione per stampa
 
2007 © Congregazione di S. Giuseppe - Giuseppini del Murialdo - Tutti i diritti riservati • Informativa sulla Privacy • P.Iva 01209641008
Design & CMS: Time&Mind