Piumini Moncler Outlet

25/05/2009

Aprire un oratorio è come chiudere un carcere



"Aprire un oratorio è come chiudere un carcere". Non aveva dubbi il teologo Leonardo Murialdo, che a metà Ottocento nella Torino in piena rivoluzione industriale, "soffriva" per il degrado e la promiscuità in cui versavano migliaia di minori costretti ad abbandonare la scuola per lavorare nelle officine senza diritti e con salari ridicoli.


Per questo i santi sociali torinesi aprirono luoghi per i ragazzi, per giocare ed educare. Per questo la parrocchia-santuario di Nostra Signora della Salute ha deciso di chiudere la settimana di celebrazioni in onore del Murialdo proprio con l'inaugurazione del nuovo oratorio parrocchiale, domenica 17 maggio, nella vigilia della festa liturgica del santo. La lunga giornata è iniziata con la Messa solenne nel santuario gremito, presieduta da don Tullio Locatelli, vicario generale della Congregazione di San Giuseppe; a rappresentare l'Arcivescovo ha concelebrato don Domenico Cattaneo, economo diocesano, originario di Borgo Vittoria. Al termine, più di mille persone si sono trasferite in processione in oratorio per l'inaugurazione nuovo oratorio San Martino. Alla cerimonia hanno partecipato tra gli altri don Mario Aldegani, superiore generale dei Giuseppini del Murialdo, il parroco della Salute, don Agostino Cornale, il sindaco di Torino Sergio Chiamparino, Davide Gariglio, presidente della Giunta regionale, l'assessore provinciale alle Pari Opportunità Aurora Tesio, l'on. Michele Vietti e la presidente della circoscrizione V, Paola Bragantini.


Il nuovo oratorio "San Martino", ampliato e rinnovato con il contributo di diversi sponsor fra cui la Compagnia di San Paolo, è accogliente, "tecnologico" e accessibile ai disabili: ci sono una suggestiva cappella, decine di aule per riunioni, sala giochi, angolo cucina palestra, spogliatoi con docce, bagni, sala musica, sala multimediale, sala conferenze e ovviamente un grande cortile per giocare. Nell'edificio, che si sviluppa su tre piani in un'ala del quadrilatero dell'Opera Nostra Signora della Salute in via Vibò 26, troverà sede anche uno Sportello di orientamento al lavoro. [...]


"Il San Martino non è dei Giuseppini, è vostro - ha sottolineato don Aldegani rivolgendosi alla comunità - e mi pare molto significativo che nel progetto abbiate voluto allargare i portoni già esistenti ed aggiungerne altri: questo oratorio è aperto a tutto il quartiere e soprattutto, come ci suggerisce il Murialdo ai giovani più in difficoltà". [...]


"Il nostro oratorio vuole essere un segnale positivo per tutto il quartiere - ha spiegato don Danilo Magni, Giuseppino del Murialdo, direttore dell'Opera Nostra Signora della Salute e "anima" del nuovo oratorio - perché, come ci ha insegnato il Murialdo, vogliamo continuare ad investire sui giovani, futuro della società e della Chiesa". La festa si è conclusa nel pomeriggio, dopo il pranzo comunitario, con la festa in oratorio e gli stand sul tema del lavoro allestiti da gruppi e associazioni in piazza della Vittoria. [...]

[M. Lomunno]


Vedi l'intero articolo su: http://www.diocesi.torino.it/diario/20090521/nuovo_oratorio.htm



Versione per stampa

2009 - Inaugurazione Oratorio san Martino 2


Image #1
Image #2
Image #5
Image #6
Image #7
Image #8
Image #9
Image #10
Image #12
Image #13
Image #15
Image #17
Image #18
Image #19
Image #20
Image #21
Image #22
Image #23
 
2007 © Congregazione di S. Giuseppe - Giuseppini del Murialdo - Tutti i diritti riservati • Informativa sulla Privacy • P.Iva 01209641008
Design & CMS: Time&Mind