Estate Ragazzi all'Oratorio San Paolo di Roma - News - Provincia Italiana dei Giuseppini del Murialdo


Estate Ragazzi all'Oratorio San Paolo di Roma



Dal 15 giugno al 10 luglio, per 4 settimane, si è svolta l’Estate Ragazzi al Pontificio Oratorio San Paolo di Roma.

Sono stati coinvolti in questa bellissima esperienza circa 200 ragazzi e 46 animatori quasi tutti alla prima esperienza, oltre a P. Sandro Girodo (the Boss) Federica e Valerio (equipe). Hanno partecipato anche i novizi Abhilash e Manoj (India); Mihai e Florin (Romania) e Alessandro (Foggia); quindi… un’estate un po’ internazionale!

Il tema era ovvio per noi, visto che il nostro oratorio si intitola proprio a lui, San Paolo.

Le nostre attività iniziavano con la rappresentazione della storia da parte degli animatori (bravissimi), che introducevano il tema del giorno e poi il momento formativo intitolato “La bottega di Luca”. Seguivano i giochi sportivi (calcio, tennis, piscina, pallavolo, basket) e l’importante partita di calcio tra animatori e ragazzi, con la vittoria dei ragazzi.

Dopo l’animazione e la presentazione delle attività realizzate nella “Bottega di Luca”, con tanto di assegnazione di francobolli, si andava stanchi ed accaldati a pranzo.

Nel pomeriggio ancora laboratori (cartapesta, magie di rame, aquiloni, canto e chitarra, braccialetti e scubidù, murales, giornalino, pittura gessi, danza, fantasy e cucina) e poi i giochi: torneo, ed animazione. Poi, finalmente, uff…stanchi ma contenti, tutti a casa!

Altra bella esperienza è stata l’uscita del mercoledì nei parchi della città di Roma. Non è mancata la visita alla tomba dell’apostolo San Paolo nella Basilica omonima.

L’Estate ragazzi si è conclusa con una festa-cena con i genitori e parenti dei ragazzi, in un clima di familiarità e allegria: i ragazzi e gli animatori si sono improvvisati artisti per le loro famiglie (memorabile la performance dell’animatore Flavio).

La vittoria quest’anno è toccata alla squadra delle “Lettere” (gialli), ma lo spirito di competizione è stato travolto dall’amicizia e unità fra tutti.

Un ringraziamento a tutti dai novizi, che hanno fatto tesoro di questa esperienza, vivendo il nostro carisma con i giovani e ragazzi: superata ogni differenza e diversità!

 

[A. Palladino , A. Baisil, M. Raveendran, M. Lazar, F. Pistiean]