Roman: Estate Giovani 2009 - News - Provincia Italiana dei Giuseppini del Murialdo


Roman: Estate Giovani 2009



Mercoledì 29 luglio con una gita alla Cabana Dochia ed alla vetta Toacă (2000 mt.),   nei Monti Carpazi Orientali, ancora selvaggi ed incontaminati, si è conclusa  Vara Împreună per i giovani romaşcani.

Più di duecento giovani hanno partecipato alle diverse attività culturali, religiose, musicali e sportive che si sono svolte nei giorni di martedì, giovedì e sabato nel periodo compreso trai il 25 giugno e d il 29 luglio. Sono stati giorni di serenità, di allegria e di sane competizioni sportive.

Tralasciando la retorica ed il sentimentalismo, è stato bello e ci ha riempito il cuore di gioia il vedere così tanti giovani nei cortili della nostra opera distrarsi in modo semplice, senza fumo, senza alcool, in un clima di fraternità e di amicizia. Anche l’ orario delle attività, dalle 19,30 alle 23.00, ha contribuito alla buona riuscita di questa quarta edizione di Estate Giovani. Ci piace ancora sottolineare quattro aspetti che hanno caratterizzato i nostri giovani:

La generosità. Ad una proposta di collaborare con una signora volonaria italiana nell’ animazione di un gruppo di ragazzi diversamente abili di una scuola di Roman, subito più di dieci giovani si sono resi disponibili ed hanno speso una settimana delle loro vacanze accanto a questi fratelli più piccoli e  svantaggiati.

L’ ecumenismo. Giovani cattolici, ortodossi, evangelici, pentecostali si sono intesi perfettamente senza distinzioni ed insieme hanno giocato e pregato.

L’ amicizia. Quella non effimera di un’estate. Tanti giovani insieme, in gruppi, a giocare, a chiacchierare, a fare tifo, a raccontersi..a continuare una sana amicizia nata lì, proprio nei cortili di un oratorio, in un’ estate torrida, dissetandosi ad una semplice fontanella di acqua limpida, carpatina.

Il rispetto. Dell’ ambiente, delle persone, delle "regole”.

E visto che siamo nel "sessennio dei sogni”, osiamo sognare per la prossima estate dei fine settimana con gruppi ristretti di giovani (15-20) alla scoperta del libro della natura, con itinerari appropriati, guidati dalla PAROLA. Sogniamo le stelle, le albe, i fiori di montagna,l’ acqua pura e cristallina, i sentieri erti, la fatica e la gioia del camminare insieme.

"Onora Dio chi onora la natura!” ( Murialdo)  

[F. Volani]