Piumini Moncler Outlet

17/04/2011

Una festa per San Giuseppe



Quasi alla vigilia della Pasqua... con tanto ritardo… ma non volevamo perdere l’occasione di raccontare la festa di San Giuseppe in Albania.

Il giorno di San Giuseppe è iniziato a Durrës con una messa festiva alle dieci del mattino nella chiesa di Repart Ushtarak. Hanno partecipato alla celebrazione anche i cattolici della comunità di Spitalla. Un bel momento d’incontro. Si è avuta l’opportunità di ascoltare in anteprima e di imparare l’inno “O Giuseppe scelto da Dio”, tradotto in albanese da tempo ma non ancora musicato. L’adattamento musicale, grazie al caro nostro d. Koenrad - prete diocesano belga che condivide la vita e la missione dei Giuseppini a Durazzo - sta riscuotendo “grandi successi”.

Dopo la messa, con i bimbi, c’è stato un simpatico concorso su San Giuseppe (quasi, quasi catechesi in realtà!) con cioccolata inclusa. La festa così è stata più dolce!

Il concorso si è tenuto al pomeriggio anche con i ragazzi di Spitalla. Tanti i concorrenti. Di nuovo è stato un momento di formazione, dove si evidenziava la voglia d’imparare nonostante la difficoltà per ascoltar/ascoltarsi, e il desiderio di lavorare insieme. Abbiamo riso, giocato e abbiamo approfittato per organizzare le due squadre di calcio a 7 che parteciperanno nel QSSH (Qendra Sportive Shqiptar = Centro Sportivo Albanese).

Così sabato 19… E la domenica, alla messa nella “cattedrale” di Spitalla, si è compiuto un bel gesto, che tanto è piaciuto e che magari può diventare tradizione: i papà (gli uomini che non sempre sono presenti nella chiesa) hanno offerto un omaggio floreale al papà Giuseppe, chiedendo aiuto nello adempimento dei propri compiti… Sempre con l’eco del “nuovo hit”… Speriamo bene!

Ma anche a Fier sono state organizzate delle belle attività: nella mattinata del giorno della Festa, nonostante sia stata di sabato, sono stati convocati tutti gli alunni del QFP, sia gli Aprendist che i Kursant. Si è onorato così il patrono del Centro di Formazione Professionale, Shën Jozefi Zejtar. All’inizio tutti in cappella per un momento di preghiera; poi in salone per una riflessione ecumenica e un attività di gruppo sul tema del ringraziamento; in seguito un momento ludico, con la ormai classica rottura della Pignata e infine un po’ di festa con i byrek e gli immancabili balli della tradizione popolare albanese.

Al pomeriggio la festa è continuata in parrocchia, con la comunità cattolica di Fier e dei villaggi vicini. Alla celebrazione eucaristica, bella ma un po’ “rumorosa”, è seguito un piccolo cocktail con la distribuzione di cioccolatini per i bambini!


[C. Casado e R. Avino]




Versione per stampa

2011 - Albania: Una festa per San Giuseppe


Image #1
Image #2
Image #3
Image #4
Image #5
Image #6
Image #7
Image #8
Image #9
Image #10
Image #11
Image #12
Image #13
Image #14
Image #15
Image #16
Image #17
Image #18
 
2007 © Congregazione di S. Giuseppe - Giuseppini del Murialdo - Tutti i diritti riservati • Informativa sulla Privacy • P.Iva 01209641008
Design & CMS: Time&Mind